Ristrutturazione di una palazzina monofamiliare
37 foto
CASA DELLE SALAMANDRE "Una brezza marina raggiunge la facciata , tira la sua pelle facendo ruotare la cornice della finestra , ne sospinge fuori un’altra , apre l’uscio, percorre la casa e il giardino(1 )colpisce il muro di confine e sgorga in una fontana(2). Le salamandre incuriosite escono dal nido(3). 1- Percorso segnato dalla palladiana in marmo. 2- Acqua generatrice di ioni negativi benefici per l’organismo. 3- Sculture. Questo è uno dei temi che hanno guidato il progetto di ristrutturazione che si proponeva una riqualificazione abitativa e architettonica di un a casa monofamiliare di circa 150 mq situata a poca distanza dal mare. L'intervento in oggetto è una ristrutturazione di una abitazione popolare, posta su tre livelli. L’intento del proprietario era di trasformare la casa della sua infanzia, in un luogo che attenui le fatiche del quotidiano, liberi il pensiero e accolga i numerosi parenti e amici. L'edificio è stato completamente trasformato sia esternamente che internamente. La facciata principale, vincolata da numerose prescrizioni, è stata impreziosita da un ricamo nella tessitura di mattoni a faccia vista, con la creazione di giochi di cornici in marmo, di vetri colorati e di un cornicione sagomato su disegno del progettista. La facciata secondaria, dove si è potuti intervenire con maggiore libertà si affaccia sul giardino, i suoi elementi caratterizzanti sono gli oblò sporgenti delle finestre ,il balcone sinuoso (come le onde del mare) e uno studio attento nell’accostamento di vari materiali e colori (marmi, Silva oro e Verde san marco, mattoni sabbiati rosati e gialli). Al piano terra si trova la zona giorno. Appena entrati ci si sente avvolti dal calore dei materiali impiegati , legno e cotto per i solai, legno per le porte e i pavimenti , tinteggiature naturali a calce, pietra. Una grande vetrata si apre su un piccolo giardino interno che consente di percepire come un tutt’uno la zona abitativa e l’esterno, riportando il contatto con la natura ormai perso nelle città. Una scala ellittica, a sbalzo sulla parete curva si snoda leggera intorno ad una colonna senza toccarla e porta al secondo piano, nella zona notte. Quest’ultima è caratterizzata dalle porte laccate giallo chiaro piccole vetrate decorate che illuminano un corridoio molto articolato. Un’altra scala in acciaio e legno porta nel sottotetto dove è stato ricavata una camera matrimoniale con un salottino ed un piccolo bagno, denotato dalla porta laccata blu, che risalta sul pavimento in legno di acero, con un oblò che fa entrare la luce proveniente dalla copertura vetrata. Il grande lucernario espande lo spazio verso l’esterno e permette di dormire indisturbati sotto il cielo stellato. Per ogni stanza è stata posta particolare cura nella scelta dei colori delle pareti, scegliendo la tinta adeguata a seconda delle attività da svolgersi. Nel 2012 questo progetto è stato selezionato ed esposto a Casaidea presso al nuova Fiera di Roma, alla mostra “ 80 voglia di casa- La casa a colori”

Continuando, accetto che Studio Capannini Architetti e il gruppo Houzz utilizzino cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i loro rispettivi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più sull'Informativa sulla Privacy di Studio Capannini Architetti e l'Informativa sulla Privacy di Houzz.